Calcio. Mancano poche ore al fischio d’inizio del derby della Capitale

Il successo più bello della Roma è quel 5 a 1 nel 2002 con un super Montella

Il derby della Capitale: ci siamo quasi. Roma. Nata nel 753 a.C. Oggi conta 2,8 milioni di abitanti, tra questi 1 milione e mezzo sono giallorossi. La maggica vanta più tifosi dei cugini laziali ed è al 5° posto in Italia per il maggior numero di supporters. Esattamente 77 anni fa, l’8 dicembre 1929 si giocava il primo dei 164 incontri disputati fin qui, tra le due squadre della Capitale. Finì 1 a 0 a favore della Lupa con gol di Rodolfo Volk, italiano di Fiume che per la prima volta accese l’entusiasmo della sua tifoseria. Quella partita fu l’inizio della rivalità tra le due squadre della città eterna. Da quella data si sono giocate tante altre gare tra Roma e Lazio. Nella storia recente il derby più bello per i tifosi giallorossi, rimane quel 5 a 1 il 10 marzo 2002 con la Roma campione d’Italia in Carica. Montella faceva impazzire la Sud. La maggica è davanti ai biancocelseti per numero di gare vinte e domenica potrebbe raggiungere 62 successi contro gli aquilotti. Mister Spalletti, non avrà a disposizione la sua freccia egiziana. Salah si è infortunato durante un allenamento a causa di un duro scontro con il compagno Vermaelen. L’esterno ha subito una lesione alla caviglia destra e quindi arrivederci a Febbraio. Il tecnico toscano sta valutando se rischiare Iturbe dall’inizio, in attesa del recupero del Faraone. El Sharaawy non è al meglio ma potrebbe farcela per essere a disposizione. Con tutta probabilità la formazione anti-Lazio dovrebbe vedere Szceszny tra i pali e davanti a lui un 3-4-2-1 come modulo. Dietro partiranno Rüdiger, Manolas e Fazio. Le mezzali a centrocampo saranno le due dighe Kevin Strootman e capitan futuro Daniele De Rossi. Sulla fascia destra spazio e Bruno Peres e a sinistra ad Emerson Palmieri. Sulla trequarti ci saranno dal primo minuto Nainggolan e Perotti. Unica punta: bomber Dzeko

Categories
News

RELATED BY