Referendum costituzionale: ecco come cambia il Senato

Il 4 dicembre gli italiani saranno chiamati alle urne per esprimere il loro voto favorevole o contrario alla modifica della costituzione. Tra le modifiche più importanti apportate dalla riforma...

Il 4 dicembre gli italiani saranno chiamati alle urne per esprimere il loro voto favorevole o contrario alla modifica della costituzione.

Tra le modifiche più importanti apportate dalla riforma Boschi le novità riguardanti il Senato. Gli articoli interessati sono il 57,il 58 e il 59.

La riforma indica come sarà composto ed eletto il nuovo Senato. Si passa da 315 a 95 eletti “rappresentativi delle istituzioni territoriali”:

74 consiglieri regionali e 21 sindaci.

Ogni consiglio elegge senatore un sindaco del proprio territorio e due o più

consiglieri regionali in base alla popolazione, con l’obbligo di agire “in

conformità alle scelte espresse dagli elettori per i candidati consiglieri”. La nuova assemblea non

sarà mai sciolta perché il mandato dei senatori scadrà di volta in volta insieme ai

consigli regionali.

Come nella costituzione vigente fanno parte del senato anche gli ex presidenti della Repubblica (senatori a vita). Si aggiungono anche massimo 5 senatori nominati dal Quirinale “per altissimi meriti”, ma che, rispetto al passato,

restano in carica solo 7 anni. Per entrare in Senato, e per eleggerlo, basterà

avere 18 anni e non più, rispettivamente, 40 e 25 anni.

Categories
Servizi

RELATED BY