Calcio, Roma e Lazio: ultimi impegni prima della sosta

I giallorossi ospitano il Bologna dopo il 4-2 all'Austria Vienna, la squadra d'Inzaghi all'esame Napoli

Ripartire dalle ultime vittorie, evitando di ripetere gli errori cronici. Roma e Lazio si rituffano nel massimo campionato con il morale piuttosto positivo, anche se l’imperativo è non abbassare la guardia. Non può farlo certamente la Roma, che all’Olimpico accoglie il Bologna di Donadoni nell’ultimo posticipo del dodicesimo turno. Una serata domenicale da onorare al meglio, con l’obiettivo di fare tre punti in scioltezza per rimediare al mezzo passo falso di Empoli.

Per Luciano Spalletti poche ore a disposizione: il tecnico toscano dovrà valutare le condizioni di chi ha giocato nella vittoriosa trasferta di Vienna e al contempo trovare l’undici giusto per non soffrire contro i rossoblu.

In porta ecco di nuovo Szczesny, con Alisson in panchina. La difesa a quattro dovrebbe essere composta da Bruno Peres e Juan Jesus sugli esterni, con Rüdiger e Fazio centrali. A Paredes e De Rossi il compito di fungere da diga in mezzo al campo, mentre a supporto dello stakanovista Dzeko potrebbe essere proposto il trio formato da Salah, Nainggolan e Perotti.

La vittoria contro il Sassuolo non deve lasciare tranquilla la Lazio. Non solo perché al San Paolo si gioca un anticipo contro il Napoli difficile sulla carta, ma perché i ragazzi di Inzaghi appaiono spesso poco attenti in difesa e non in grado di amministrare con sicurezza il risultato.

I biancocelesti non vogliono comunque essere la vittima sacrificale di turno, così Mr. Inzaghi pensa ad una formazione elastica e pronta ad offendere. Una difesa a tre composta da Wallace, Hoedt e Radu potrebbe essere piazzata davanti a Marchetti. In questo modo Felipe Anderson verrebbe arretrato a centrocampo per fare l’esterno di destra, con Lulic sull’altro versante. In mezzo si pensa a Parolo e Milinkovic-Savic ai lati del rientrante Biglia. Davanti fiducia a Immobile e Keita.

Categories
News

RELATED BY