4 Novembre: Festa dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate

In piazza Venezia hanno sfrecciato gli aerei tricolore davanti alla folla e ai tanti militari presenti

Il 4 novembre 1918 finiva la Grande Guerra. Quasi 10 milioni di soldati morti in tutto il mondo. 650.000 italiani. Con questi numeri il primo conflitto mondiale che la storia ricordi è stato uno dei più sanguinosi dell’umanità. Quel giorno di 98 anni fa le truppe italiane entravano vittoriose a Trento e Trieste: l’Italia aveva vinto. Si concludeva così quel doloroso processo costato migliaia di vittime che ha portato all’Unità del nostro Paese. Dal 1921 ogni 4 novembre viene celebrata la festa dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate. All’Altare della Patria, a Piazza Venezia, le massime cariche dello Stato hanno reso omaggio al Milite Ignoto. C’era il presidente del Consiglio Matteo Renzi, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro della Difesa Roberta Pinotti. Insieme per portare simbolicamente un messaggio di riconoscenza all’esercito italiano a nome di tutto il Paese. A Roma come nel resto d’Italia dove sono molti i comuni che commemorano il Milite Ignoto, simbolo dei caduti di guerra, simbolo di un’identità nazionale tricolore, il simbolo che spiega a ognuno di noi chi siamo, da dove veniamo e cos’hanno vissuto i nostri nonni per rendere patria quella che noi oggi semplicemente chiamiamo Italia

Categories
Servizi

RELATED BY