Villa Borghese: centinaia di auto parcheggiate ogni giorno abusivamente

Nel viale che porta al Bioparco ogni mattina è la corsa per accaparrarsi un parcheggio

Verde, quiete, animali, natura. Non siamo in qualche luogo sperduto, ma a Villa Borghese, nel cuore di Roma. La tranquillità e l’aria che si respira è quasi surreale. Guardandoci intorno, però, si notano un’infinità di auto che spezzano l’armonia del paesaggio. Se si alza lo sguardo si vede una fila infinita di macchine parcheggiate su entrambi i lati della carreggiata che porta da via delle Belle Arti fino a viale del Giardino Zoologico. Questa strada è diventata un parcheggio gratuito, senza multe o sanzioni nonostante i cartelli di divieto di sosta. Ogni mattina si assiste alla corsa di chi si accaparra prima i posti sui lati del viale: una moltitudine di auto occupano Villa Borghese, uno dei polmoni più belli e prestigiosi della Capitale. La caccia al parcheggio comincia all’alba, con la gente che è disposta ad alzarsi in anticipo con l’obiettivo di trovare un posto per la propria auto. I parcheggi sono selvaggi e non regolamentati: a pettine, a spina di pesce, sull’erba, sulle strisce pedonali, ovunque. Una vicenda che va avanti da diverso tempo, da mesi, forse da anni. Tutti gli impiegati che lavorano in zona usufruiscono dei parcheggi abusivi, perchè tutti sanno che le forze dell’ordine chiudono un occhio. Nessuno però forse si rende conto che così si sta rovinando uno dei pochi luoghi rimasti integri dal caos, della metropoli romana

Categories
Servizi

RELATED BY