Dopo l’ampia vittoria in Europa League, adesso la Roma aspetta l’Inter. Lazio alla prova Udinese

4-0 dei giallorossi contro l'Astra Giurgiu, e in casa biancocelsete Parolo ha rinnovato fino al 2022
Roma's defender Federico Fazio (L) jubilates after scoring the goal 2-0 during the UEFA Europa League soccer match AS Roma vs FC Astra Giurgiu at Olimpico stadium in Rome, Italy, 29 September 2016. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Totti dipinge, la Roma segna a valanga. Strootman, Fazio e Salah gli autori dei gol, oltre alla sfortunata autorete del difensore dell’Astra Giurgiu. 4 a 0 il punteggio finale della gara dell’Olimpico valida per il secondo turno di Europa League. I giallorossi a 4 punti, e ampiamente riscattati dopo il pareggio incolore della prima partita. Adesso però la testa è gia a domenica sera, con l’Inter che avrà l’obbligo di rifarsi dopo la brutta sconfitta di Praga. Nerazzurri che in questa prima parte di stagione hanno alternato prove opache ad altre di grande spessore: Juventus docet. Spalletti contro la benamata dovrebbe schierare in campo il solito 4-2-3-1 con Szcezny che torna tra i pali, Florenzi a destra e Bruno Peres a sinistra a dare sostegno alla coppia centrale formata da Manolas e Fazio. Davanti alla difesa giocherà il duo De Rossi-Strootman, e dietro all’unica punta Dzeko, ci sarà il trio Salah, Nainggolan e Perotti.

Sulla sponda laziale Parolo si è legato a vita ai colori biancocelesti. Marco che era in scadenza di contratto nel 2019, ha firmato il rinnovo fino al 2022, quando il centrocampista avrà sulle spalle ben 37 primavere. Per il numero 16 di Gallarate è stato anche adeguto l’ingaggio, da 1 milione e 1 a 2 bonus compresi. Domenica la Lazio dovrà cercare punti sul campo di Udine, e con l’assenza di Biglia, Simone Inzaghi dovrebbe optare per un cambio di modulo. L’allenatore piacentino presumibilmente partirà con un classico 4-4-2. Starkosha in porta, linea difensiva formata da Patric, Hoedt, De Vrij e Radu, in mezzo al campo il rinnovato Parolo insieme a Cataldi, preferito a Milinkovic-Savic. Sugli esterni a destra Felipe Anderson e dall’altra parte Lulic. In attacco il tandem dovrebbe vedere Immobile affiancato da Keita

Categories
Servizi

RELATED BY