Crollo palazzo: possibile disastro colposo

E' l'ipotesi fatta dai periti, riguardo al crollo dell'edificio a Ponte Milvio

Si allarga la zona rossa, e i condomini hanno paura. Sono stati nominati i due periti che hanno gia effettuato il sopraluogo nella zona limitrofa alla palazzina che è crollata. Si tratta di Claudio De Angelis e Lucrezia le Rose, sempre loro, gli stessi che erano stati incaricati di occuparsi dell’indagine del crolllo del palazzo di Via Flaminio, avventuo lo scorso gennaio. I due hanno aperto un fascicolo per disastro colposo, poi sono tornati in procura, dove decideranno insieme agli inquirenti, le azioni da svolgersi nei prossimi giorni. Da quello che è emerso dal primo sopraluogo epidermico, è che probabilmente si allargherà la cosiddetta zona rossa, e verranno presumiblmente fatte evacuare le altre abitazioni limitrofe. Intanto il perito ha in programma altre visite per ispezionare più in profondita l’accaduto e trarne le cause. E’ stato chiesta all’Acea lo schema idrico della zona, inoltre il nuovo distributore adiacente al palazzo crollato dovrà fornire tutta la documentazione relativa alla costruzione dei serbatoi nel sottosuolo. Nel frattempo i condomini si trovano in uno stato di disagio, senza poter più accedere alle proprie abitazioni e col timore di doversi accollarsi i costi di demolizione dell’edificio. Intanto il presidente del municipuo Stefano Simonelli ha garantito un sostegno offrendo alle famiglie sfollate di dormire in hotel. C’è chi preferisce rifugiarsi dai parenti e chi dagli amici. Di sicuro la situazione attuale non è delle migliori

Categories
Servizi

RELATED BY