Calcio. La Lazio è 10^ dopo 3 giornate, record negativo di abbonati

Solo 4 punti in classifica e un mercato non entusiasmante per la squadra biancoceleste

3 partite, una vittoria, una sconfitta e un pareggio, per un totale di 4 punti: questa è la classifica, 10^ posizione, mentre l’obiettivo è quello di tornare in Europa. Stiamo parlando della Lazio, del progetto e della realtà dei fatti.

Dopo un’estate movimentata in casa biancoceleste, sono i tifosi a interpellarsi sul tipo di stagione che sarà. Dalla fine del campionato scorso il rebus allenatore è stato un enigma: Prandelli, Mihajlovic, Sampaoli, poi è arrivato Bielsa, El Loco, che pazzo lo è stato davvero, tant’è che come arrivò a Roma, fece subito marcia indietro dopo la firma sul contratto: il nome giusto è quello di Simone Inzaghi, non che l’allenatore della passata stagione, che alla fine senza essere un mister blasonato, fece meglio di tanti altri. Risolto il caso del tecnico, quello che ha fatto la società con Tare e staff è stato di ringiovanire la rosa, facendo partire giocatori over 30 a fine contratto come Klose, Mauri, Bisevac, Braafheid e Konko. Inoltre sono stati ceduti Mauricio, Gentiletti, Onazi e un big: Antonio Candreva. In totale dalle cessioni le aquile hanno incassato circa 28 milioni di euro, di cui 22 solo da Candreva. La linea societaria è stata di acquistare giocatori con un prezzo sotto ai 10 milioni e un età under 30, quali Immobile, Bastos, Lukaku, Wallace e Luis Alberto, per un totale di circa 35 milioni. Questi profili sono tutti acquisti di calciatori giovani ma per lo più poco conosciuti nel panorama italiano e internazionale. Sicuramente c’è stato un piccolo cambio generazionale che in prospettiva futura dovrebbe assicurare ai biancocelesti risultati importanti. Il presente però parla di soli 4000 abbonati, risposta negativa che dimostra che i tifosi non hanno apprezzato le scelte societarie. Ad oggi in che posizione di classifica si può catalogare la Lazio?

Categories
Servizi

RELATED BY