Pioggia di dimissioni nella Giunta Raggi: Raineri revocata, Minenna lascia

di Cristina Autore
Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 03-12-2014 Politica Campidoglio. Conferenza stampa del Movimento 5 Stelle sugli arresti al Comune di Roma Nella foto Virginia Raggi Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 03-12-2014 Politic Press Conference of the Movement 5 Stars on the arrests to the City of Rome In the photo Virginia Raggi

La guerra interna tra l’amministrazione pentastellata di Roma e il direttorio grillino miete le prime vittime. Sono Il capo di gabinetto di Roma Capitale, Carla Raineri, e l’assessore al bilancio Marcello Minenna, che hanno deciso di rassegnare le proprie dimissioni allontanandosi così dalla giunta di Virginia Raggi, eletta sindaco di Roma neanche due mesi fa. Un inizio non facile, una diatriba interna al movimento 5 stelle che inizia a mettere i bastoni tra le ruote al mandato dell’avvocatessa romana che perde pezzi per strada. La prima ad uscire di scena è Carla Ranieri, ex magistrato della corte dei conti, colpevole se cosi si può dire, di ricevere già un altro stipendio da oltre 190mila euro. A dirlo il dossier dell’autorità nazionale anticorruzione a cui la Raggi stessa si rivolse al momento della sua elezione. Trasparenza prima di tutto e no ai maxistipendi, i principi fondamentali da rispettare e per cui i membri della giunta grillina sono stati controllati da Cantone in prima persona. Oltre il giudice va via anche Marcello Minenna super assessore al Bilancio. Una figura di primissimo piano fortemente voluta dalla Raggi che lascia lì’incarico a sorpresa e con lui il fardello del debito di 17 miliardi di Roma Capitale ora lasciato a chissà chi.

Categories
Servizi

RELATED BY