Rifiuti, accordo trovato: sventati gli scioperi del 13 e del 14

Daniele Fortini (Ama) promette una città pulita per mercoledì

Intesa raggiunta e scioperi evitati. La città di Roma tira un sospiro di sollievo per quanto riguarda la spazzatura in strada. Grazie al rinnovo del contratto nazionale d’igiene ambientale, saltano gli stop alla raccolta previsti tra mercoledì e giovedì. Fondamentale il lavoro dei sindacati Cgl, Cisl e Uil, che hanno firmato l’accordo con Utilitalia e i delegati nazionali per il triennio 2016-2019.

Risolta dunque la questione sugli aumenti fino a 90 euro, più 30 relativi al welfare. A Roma saranno garantite seicentomila ore di lavoro in più nell’arco di un intero anno, con il lavoro domenicale che diviene ordinario portando al 60% l’operatività aziendale nei festivi, ad oggi ferma al 30%. Se aumenterà la tutela per le malattie, verranno presi provvedimenti verso chi si assenterà prima o dopo il weekend.

Nonostante le promesse e i buoni propositi, la Capitale appare ancora in affanno sul fronte della pulizia. In alcune zone si registra un degrado causato da cassonetti pieni o sporcizia sui marciapiedi. Intervistata dal “Messaggero”, il neoassessore Paola Muraro garantisce un ritorno alla normalità già per mercoledì dopo gli ultimi contatti con il presidente di Ama Daniele Fortini. Tanto il lavoro da fare per la persona scelta da Virginia Raggi.

Al momento la Murato è impegnata a studiare l’effettiva situazione dei municipi, dove non c’è omogeneità in fatto di ordine e raccolta. Determinante il ripristino del ritiro a casa dei rifiuti ingombranti, così come il perfezionamento di recupero e riciclo. Quanto ai cittadini, un avvertimento: se Ama ha l’obbligo di rispettare il contratto di servizio, romani e non devono evitare di abbandonare i rifiuti in strada. Chi sporca sarà multato.

Categories
Servizi

RELATED BY