Euro 2016, gli azzurri tornano a casa

Terminata l'esperienza in Francia per gli azzurri, che con Ventura dovranno ripartire da dove hanno finito

Notte amara a Bordeaux per i nostri azzurri. Nell’atteso quarto di finale contro la Germania, l’Italia di Antonio Conte esce sconfitta dopo i calci di rigore. 1-1 il risultato maturato al termine dei tempi supplementari, 6-5 il punteggio che si è materializzato nel corso della lunga sequenza di tiri dal dischetto.

In semifinale va quindi la Germania, che il prossimo 7 luglio affronterà a Marsiglia la Francia, capace di superare senza problemi l’Islanda a Saint-Denis. L’altra semifinale vedrà invece di fronte la sorpresa Galles e il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Torna dunque a casa la nostra Nazionale, in realtà lo ha già fatto nella giornata di domenica, sommersa da tanto calore sia a Malpensa che a Fiumicino. Davvero un grande peccato perché in questo Europeo gli azzurri avevano dimostrato di essere una squadra vera, riportando tanto entusiasmo tra i tifosi dopo la brutta figura in Brasile nei Mondiali di due anni fa.

A Bordeaux si è vista una partita molto equilibrata nel primo tempo. Nella ripresa è salita pian piano in cattedra la Germania, passata meritatamente in vantaggio. Brava l’Italia a non affondare e a pareggiare con il rigore di Bonucci. Poi, purtroppo, dagli undici metri l’hanno spuntata i tedeschi, al termine di una vera lotteria in cui per un istante l’Italia sembrava poter essere in grado di farcela, ma quando Pellè ha fallito il tiro del possibile 3-1 tutto è tornato in discussione, prima del terribile epilogo.

Ora per l’Italia è tempo di digerire questa pesante delusione. Si va in vacanza e si stacca un po’ la spina. Poi toccherà a Giampiero Ventura far tornare l’entusiasmo e la voglia di lottare. Ai ragazzi e ad Antonio Conte i complimenti per quanto espresso in campo in queste tre settimane, senza dimenticare il lavoro di due anni interi.

Categories
News

RELATED BY