Virginia Raggi al lavoro per completare la giunta che la sosterrà in questi cinque anni

Al bilancio spunta il nome di Daniela Morgante dopo il no di Marcello Minenna

Pezzo dopo pezzo la giunta della neo sindaca Virginia Raggi prende forma. Il dirigente della Consob Marcello Minenna ha ribadito la sua indisponibilità a ricoprire il ruolo di assessore al bilancio. Il suo nome è stato infatti il più quotato nei giorni scorsi. La persona a cui ora starebbe pensando la Raggi è già passata per le aule del Campidoglio: si tratta della magistrata Daniela Morgante, che aveva già ricoperto la stessa carica nella squadra di Ignazio Marino. Si era poi dimessa nell’aprile 2014, dopo scontri e tensioni con l’ex sindaco riguardo al piano, da lei pensato, per risanare i conti della capitale. La raggi avrebbe chiesto inoltre a Flavia Marzano, presidente degli stati Generali dell’Innovazione di diventare assessore alla “Roma Semplice”. La sua mission sarebbe di rendere la capitale una smart city, trasformandola in una città «digitalizzata e informatizzata, nella quale i cittadini possano partecipare attivamente alle scelte politiche». Marzano, laureata in Scienze dell’Informazione all’Università di Pisa, è professoressa all’Università La Sapienza e alla Link Campus University. Ai due nomi nuovi si aggiungono anche quello di Daniele Frongia, consigliere comunale del m5s che diventerà capo di gabinetto; mentre per l’assessorato al commercio rumors parlano di Donatella Visconti, ex presidente di Banca Impresa Lazio e vicepresidente Assicurazioni di Roma. Gli altri componenti della squadra già annunciati nei giorni scorsi sono Paolo Berdini all’Urbanistica, Cristina Pronello ai Trasporti, Andrea Lo Cicero allo Sport, Paola Muraro all’Ambiente e Luca Bergamo alla Cultura. Ancora da sciogliere il nodo vice-sindaco, che la Raggi starebbe cercando. La giunta al completo sarà presentata il 7 luglio, durante il primo consiglio comunale.

Categories
Servizi

RELATED BY