Italia-Svezia, tre punti indispensabili

Gli azzurri in campo venerdì contro gli scandivani con l'obbligo di vincere

Archiviata la bella vittoria contro il Belgio, l’Italia è al lavoro per preparare il prossimo match valido per il girone E dell’Europeo francese. I ragazzi di Antonio Conte si allenano nel loro quartier generale di Montpellier in vista della gara contro la Svezia in programma venerdì. Il ct in questo momento può contare su tutti gli effettivi, incluso Graziano Pellè, uscito malconcio dalla partita di lunedì.

Quella di venerdì sarà una gara determinante per il cammino degli azzurri. Con una vittoria si potrebbe ipotecare il passaggio del turno. Tra Mondiali ed Europei, l’Italia non vince nella seconda partita di un girone eliminatorio da ben sedici anni, ovvero dal 2-0 contro il Belgio ad Euro 2000 grazie alle reti di Francesco Totti e Stefano Fiore.

Conte vuole una prestazione all’altezza contro Ibrahimovic e soci, perciò sta cercando di tenere alta la guardia con allenamenti molto intensi. L’Italia dovrà poi fare attenzione a non accumulare altri cartellini gialli: non bisogna dimenticare che a Lione ne sono stati estratti quattro nei confronti di Chiellini, Bonucci, Eder e Thiago Motta e che con la seconda ammonizione scatta la squalifica.

Molta curiosità rispetto all’undici titolare. Sicuramente non varierà il modulo. Confermatissimo il 3-5-2 con il blocco juventino in difesa. In linea mediana, Candreva e uno tra De Sciglio ed El Shaarawy dovrebbero agire sugli esterni, mentre al centro potrebbe essere riproposto il trio formato da Parolo, De Rossi e Giaccherini. La coppia d’attacco dovrebbe vedere Pellè insieme a Zaza, al momento in leggero vantaggio rispetto a Eder e Immobile. Arbitro della gara, l’ungherese Viktor Kassai.

Categories
News

RELATED BY