Cucchi come Regeni: “ucciso dai servitori dello Stato”

«Stefano Cucchi ha fatto la fine di Giulio Regeni, ucciso da servitori dello Stato in camice bianco”. È durissima la requisitoria di Eugenio Rubolino, procuratore generale al processo d’appello...

«Stefano Cucchi ha fatto la fine di Giulio Regeni, ucciso da servitori dello Stato in camice bianco”. È durissima la requisitoria di Eugenio Rubolino, procuratore generale al processo d’appello bis per la morte di Stefano Cucchi avventura il 22 ottobre 2009 una settimana dopo il suo arresto per droga.
Imputati i 5 medici dell’ospedale Pertini di roma che in un primo momento erano stati tutti assolti in secondo grado prima che la Cassazione ne annullasse la sentenza.
È cosi che 7 anni dopo ancora non c’è un colpevole.
Cucchi per Rubolino è stato «pestato, ucciso quando era in mano dello Stato proprio come il giovane Giulio Regeni vittima di tortura”.
Per evitare che muoia una terza volta, ha detto il procuratore occorre condannare tutti i medici che lo hanno avuto in cura al `Pertini´ per omicidio colposo. gli imputati infatti non avrebbero formulato una corretta diagnosi prescrivendo, a un paziente che stava morendo, solo acqua e antidolorifici. Una scelta, sbagliata che sarebbe costata la vita a Stefano.

Categories
Servizi

RELATED BY