La nazionale italiana dopo l’amichevole contro la Finlandia partirà alla volta dell’Europeo

La Francia, Paese ospitante ha ammodernato gli impianti per la manifestazione
Italy soccer team players pose on June 1, 2016 in the Florence's Coverciano training camp, during the official presentation prior to the Euro Championship in France. From top left : Italy's forward Simone Zaza, Italy's defender Angelo Obinze Ogbonna, Italy's midfielder Thiago Motta, Italy's defender Andrea Barzagli, Italy's defender Leonardo Bonucci, Italy's defender Giorgio Chiellini, Italy's forward Graziano Pellè, Italy's midfielder Marco Parolo. From left center : Italy's midfielder Stefano Sturaro, Italy's forward Simone Zaza, Italy's midfielder Daniele De Rossi, Italy's goalkeeper Salvatore Sirigu, Italy's goalkeeper Gianluigi Buffon, Italy's goalkeeper Federico Marchetti, Italy's midfielder Antonio Candreva, Italy's midfielder Matteo Darmian, Italy's midfielder Federico Bernardeschi. From left bottom : Italy's midfielder Mattia De Sciglio, Italy's forward Lorenzo Insigne, Italy's midfielder Alessandro Florenzi, President Carlo Tavecchio, Italy's coach Antonio Conte, Italy's forward Citadin Martins Ede, Italy's midfielder Emanuele Giaccherini, Italy's midfielder Stephan El Shaarawy. / AFP / VINCENZO PINTO (Photo credit should read VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Dopo il raduno e la presentazione dei 23 azzurri a Roma, la nazionale è attesa a Verona per l’amichevole contro la Finlandia, e poi sarà partenza per la Francia: destinazione Europeo. Francia che negli ultimi anni si è apprestata a restaurare e a costruire impianti moderni per ospitare la manifestazione. Sui 10 stadi complessivi, sono 5 le strutture nuove. Il Vélodrome di Marsiglia è l’unico che è stato ampiamente ristrutturato ed è ha avuto la sua inaugurazione nell’Ottobre del 2014. Squadre come il Bordeaux e il Nizza hanno invece costruito impianti nuovi, rispettivamente lo Stade Bordeaux-Atlantique aperto nel 2015 e l’Allianz Riviera nel 2013. La nostra nazionale avrà l’onore di giocare due partite del proprio girone in due impianti nuovissimi. Al debutto contro il Belgio lo Stade de Lumieres di Lione inaugurato quest’anno ospiterà il match, e con i suoi 61,000 posti, la cornice non sarà niente male. Inoltre gli azzurri dispureanno la terza partita del gruppo contro l’Irlanda nel nuovo stadio del Lille, il Pierre Mauroy, inaugurato nel 2012 e con ben 50,000 posti a sedere. Se analizziamo le squadre che dovrà affrontare la nostra nazionale ci si rende conto che non avranno vita facile Buffon e compagni. Il Belgio ha la rosa più forte di tutte, è completo in ogni reparto, dal portiere Courtois fino agli attaccanti Hazard, Carrasco e Lukaku passando per la difesa con Vermaelen e per il centrocampo con Nainggolan, Witsel e Fellaini. La Svezia fa paura per i suoi calciatori dai fisici imponenti, e ha un giocatore su tutti che può vincere le partite da solo: Zlatan Ibrahimovic. Infine l’Irlanda è la cenerentola del girone: sulla carta è la squadra meno attrezzata, però Robbie Keane e compagni non sono da sottovalutare, si sa che gli irlandesi non muoiono mai! Per i nostri azzuri non sarà un Europeo facile. I ragazzi di Conte per arrivare a giocarsi la finale davanti agli 80,000 dello Stade de France di Parigi dovranno davvero mettercela tutta!

Categories
News

RELATED BY