Perugia: le Fiamme Gialle confiscano beni per 300 mila euro a ‘ndraghetista

Fermato un calabrese pluripregiudicato

Beni per un valore di 300 mila euro sono stati confiscati dal Gico della guardia di finanza di Perugia a un calabrese risultato pluripregiudicato e appartenente alla ‘ndrangheta, condannato con sentenza passata in giudicato per un vasto traffico di droga che riguardò il capoluogo umbro. E’ stata data così esecuzione ad un’ordinanza di confisca emessa dal tribunale del capoluogo umbro che ha riguardato un appartamento a Cirò Marina, tre veicoli e disponibilità bancarie. I beni verranno a breve affidati all’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Dopo la condanna, il Gico ha individuato un patrimonio considerato frutto del reimpiego di capitali illeciti, fittiziamente intestato dall’uomo a sua moglie ma, di fatto “nella sua piena ed incondizionata disponibilità”. Gli accertamenti delle fiamme gialle perugine nei confronti del calabrese e del suo nucleo familiare, hanno ricostruito analiticamente i flussi di denaro e gli investimenti fatti. Dimostrando quella che la gdf ha ritenuto l’evidente differenza tra i redditi leciti, dichiarati al fisco, e l’incremento patrimoniale accertato.

Categories
News

RELATED BY