Il progetto del nuovo stadio della Roma consegnato al Comune e alla Regione Lazio

Secondo l'iter i lavori dovrebbero cominciare nel 2017 per terminare entro il 2020

“Questo è un giorno importante per lo Stadio della Roma e per il Progetto Tor di Valle. Il progetto apporterà un significativo impatto economico e sociale per la squadra, per i tifosi, per la Città e per il Paese. Per finalizzare la documentazione è stato fatto un lavoro incredibile, adesso aspettiamo di poter muovere il prossimo passo e costruire uno stadio di cui Roma potrà andare fiera”
Queste le parole del Presidente della Roma James Pallotta.
I rappresentanti del nuovo stadio ed Eurnova hanno consegnato formalmente la documentazione definitiva del progetto Tor di Valle al Comune di Roma e alla Regione Lazio. Sono stati consegnati sia i documenti in formato cartaceo che elettronico con oltre 3.500 disegni progettuali e più di 50.000 pagine di relazioni specialistiche. La procedura di autorizzazione ha una durata prevista di massimo 180 giorni dal momento in cui viene trasmessa all’approvazione finale del progetto.
L’ultimo atto sarà la delibera della Giunta Regionale, con la quale verrà autorizzata la costruzione dell’impianto: da quel momento potranno iniziare i lavori per la realizzazione del progetto, lavori che nell’iter previsto dovrebbeo cominciare nel 2017. Entro il 2020 dovrebbero terminare e il club potrà finalemnte abbracciare il proprio gioiello di proprietà. Secondo il progetto ufficiale la capienza sarà di 52,000 comodi posti a sedere, ampliabili e 60,000 per gli eventi di maggior importanza. Sarà uno stadio ultramodermo, senza pista d’atletica che rende peggiore la visibilità, le tribune saranno a ridosso del campo. Sarà uno stadio per il calcio, sarà lo stadio per la AS Roma

Categories
Servizi

RELATED BY