Riapre il Circo Massimo a giugno

Finiti gli scavi e i lavori di restauro basterà pagare il biglietto per accedere al Circo Massimo

Niente quadrighe e corse di cavalli ma la riapertura è vicina: il Circo Massimo tornerà ad essere visitabile a partire da giugno finalmente sgomberato da transenne, reti e tutto ciò che lo ha reso finora un cantiere a cielo aperto. Tutto ha avuto inizio lo scorso anno con il ritrovamento dei resti dell’arco di Tito da cui è partita una serie di altre scoperte di straordinario valore archeologico, come nello stile di Roma quando si va al di sotto della superficie. Non solo scavi e lavori di restauro ma anche di allestimento dell’area archeologica con percorsi di visita e una terrazza panoramica sul margine meridionale. Il sovrintendente Claudio Pairsi Presicce ha proposto un calendario di visite guidate in giorni stabiliti e un’apertura libera sempre a pagamento. Restituire alla città uno dei suoi luoghi più sgnificativi è obiettivo condiviso anche dal Commissario straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca. Guardare il Circo Massimo in tutti i suoi 600 metri di lunghezza e non immaginare i giochi, gli spettacoli e i momenti di festa della Roma imperiale è impossibile. Anche oggi, forse, qualcuno va lì a festeggiare ma totalmente dimentico di un senso civico tanto caro agli antichi Romani.

Categories
Servizi

RELATED BY