Malagò non si ricandiderà alla Presidenza del Circolo Canottieri di Aniene

Dopo 20 anni da presidente, il numero uno annuncia la sua decisione: "Una scelta difficile ma dovuta"

Era il 1997 e Giovanni Malagò diventava Presidente del Circolo Canottieri di Aniene. In questi anni, il numero uno ha portato il club ai massimi livelli sportivi, in Italia e non solo. Infatti nel canottaggio, nel nuoto e nelle discipline olimpiche e mondiali, Aniene non è secondo a nessuno. E’ riuscito a far emergere la società anche dal punto di vista non prettamente sportivo.
Il 29 Aprile 2016 Niccolò Mornati viene trovato positivo all’anastrozolo, e quindi dopato. Si tratta del fratello di Carlo Mornati, nonché Vice-segretario generale del Coni e capo delegazione dei Giochi Olimpici di Rio 2016.
Malagò ci mette la faccia: “E’ un momento duro” – spiega.
Dopo tanti anni è giunta l’ora di separarsi: ”Il Circolo Canottieri Aniene ha diversi atleti di interesse olimpico e per evitare ogni possibile equivoco o il benchè minimo conflitto di interessi ho scelto di non ricandidarmi alla presidenza, è una decisione difficile e dolorosa, ma va presa con coraggio”- queste le parole di Malagò nel corso della riunione del Consiglio nazionale del CONI.
Dopo tanti anni di trionfi, cambierà il condottiero dell’ambito Circolo romano. Nel 2017, esattamente dopo 20 anni scopriremo chi sarà il successore di Giovanni Malagò

Categories
Servizi

RELATED BY