Confiscati dalla Polizia stradale di Frosinone 200mila litri di gasolio

Un'ingente quantità di carburante è stato destinato alle forze dell'ordine

200.000 mila litri di gasolio alterato sequestrati dalla polizia stradale di Frosinone negli ultimi 12 mesi. È questo il risultato di una lunga indagine scattata tra agosto e ottobre del 2014, sul controllo del territorio e contrasto al terrorismo, che ha prodotto esiti sorprendenti. Due anni fa il primo sequestro da parte della polizia stradale di Cassino di 7 tir provenienti dall’est europa che trasportavano gasolio alterato. A pochi litri di benzina veniva aggiunta una certa quantità di additivo oleoso leggero che ne alterava, seppur di poco, i livelli chimico – fisici. Sui documenti che accompagnavano le merci inoltre, le forze dell’ordine, hanno riscontrato notevoli incongruenze: il destinatario era indicato in modo generico e gli autisti spesso ignoravano oltre che la destinazione di scarico anche il tipo di merce trasportata. Un’ingente quantità di prodotto, su cui sono stati fatti numerosi accertamenti tecnici per stabilirne la natura, è già stata destinata ad enti pubblici e forze dell’ordine come stabilito dalla procura della repubblica di Cassino nell’ambito della normativa per il potenziamento dell’attività di controllo: 26.000 litri sono andati alla Questura di Frosinone e altri 26.000 ai Vigili del Fuoco di Roma, con l´aggiunta di altri 3.000 litri per la Polizia Marittima di La Spezia.

Categories
News

RELATED BY