Smantellata finta agenzia che prometteva lavoro

La banda, formata da 5 persone, prospettava stipendi che si aggiravano tra i 1000 e i 2000 euro

Era il bisogno di lavorare che spingeva giovani e disoccupati a rivolgersi a quell’agenzia con sede a Tor Vergata che prometteva posti fissi e stipendi da sogno. Ed era approfittando di quel bisogno che l’organizzazione, composta da 5 persone, pubblicizzava mediante inserzioni su internet e riviste il bisogno di personale nella grande distribuzione, in società di pulizie e trasporti, condomini, con mansioni di portieri, commessi, custodi, giardinieri, magazzinieri e facchini. Per irretire i molti interessati prospettavano stipendi che si aggiravano tra i 1000 e i 2000 euro al mese. Un posto fisso come portiere in una signorile zona di Roma prevedeva addirittura uno stipendio di 2500 euro mensili con alloggio compreso. L’ufficio della banda a tor vergata serviva a rendere più credibile l’attività. Ognuno al suo interno aveva compiti precisi. Il segretario che accoglieva gli interessati sottoponeva loro il modulo di adesione e raccoglieva la somma di 150 euro versata dai malcapitati per l’iscrizione all’associazione, più 30 euro per il rilascio del certificato medico. Ma l’atteggiamento anomalo di alcuni membri del gruppo che rispondevano con le scuse piu fantasiose alle domande di alcuni giovani, hanno spinto questi ultimi a chiedere alle autorità di far luce sulla faccenda. I malviventi sono stati quindi individuati dai finanzieri del Comando provinciale di Roma che ne hanno arrestati tre e sottoposto un quarto all’obbligo di firma. Il quinto è al momento indagato.

Categories
Servizi

RELATED BY