Giubileo, crescono le presenze dei pellegrini. 7 milioni dall’inizio dell’Anno Santo

Usando una metafora calcistica potremmo dire di assistere alla rimonta del Giubileo. Nonostante le Porte Sante aperte in tutte le diocesi e nei santuari sparsi nel mondo, i numeri...

Usando una metafora calcistica potremmo dire di assistere alla rimonta del Giubileo. Nonostante le Porte Sante aperte in tutte le diocesi e nei santuari sparsi nel mondo, i numeri parlano di un trend di oltre 1 milioni di pellegrini al mese in visita nella Capitale della cristianità. Una vera e propria inversione di tendenza rispetto ai timidi inizi dell’Anno Santo, influenzati probabilmente dalla paura per gli attacchi terroristici di Parigi. Tra gli eventi più gettonati finora l’ostensione dei corpi di San Pio da Pietrelcina e di San Leopoldo Mandic. Prossimo boom di presenze atteso per il 4 settembre, data scelta per la canonizzazione in Piazza San Pietro di Madre Teresa di Calcutta. Intanto a rimpolpare i dati ci ha pensato il fine settimana appena trascorso che ha registrato la presenza di migliaia di pellegrini accorsi per festeggiare insieme al Papa il giubileo dei giovani. Circa 70 mila adolescenti fra i 13 e i 16 anni a contatto diretto con la fede. Con un Bergoglio inedito ma non troppo, che scende in piazza per confessare come un sacerdote qualunque. Forse l’immagine più bella del suo Pontificato.

 

 

 

Categories
Servizi

RELATED BY