Furto portafogli e poi spese con carte credito, un arresto

Furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito sono i reati contestati dalla squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale di Perugia a un algerino di 43 anni,...

Furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito sono i reati contestati dalla squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale di Perugia a un algerino di 43 anni, da ieri agli arresti domiciliari, al termine di un indagine cominciata nel luglio scorso, quando agenti della stessa polstrada avevano ritrovato un portafogli con documenti e carte di credito, di proprietà di una donna spagnola, abitante a Perugia. Chiamata negli uffici della stradale per riavere il portafogli, la donna – riferisce oggi la stradale – aveva denunciato di essere stata borseggiata, in un supermercato perugino, mentre si apprestava a fare la spesa. Poco dopo il furto, la donna era anche venuta a sapere che le sue carte di credito venivano indebitamente utilizzate per acquisti di merce in un centro commerciale di Corciano, per un valore pari a circa 2.500 euro. All’algerino arrestato, la polizia stradale è arrivata visionando i video delle telecamere di sorveglianza degli esercizi commerciali dove erano stati compiuti gli indebiti acquisti, esaminando tabulati telefonici ed eseguendo perquisizioni domiciliari. Durante l’attivita’ investigativa sono stati accertati altri, acquisti analoghi in supermercati delle province di Perugia, Pesaro e Arezzo, messi in atto – spiega la polstrada – dallo stesso algerino, sempre dopo aver borseggiato clienti negli stessi esercizi commerciali.

Categories
Features

RELATED BY