La Roma esulta, Lazio in ginocchio: arriva Inzaghi

Licenziato Stefano Pioli, Lotito chiama il tecnico della Primavera

Un derby che in novanta minuti segna il futuro prossimo di due club. La Roma che vola in classifica, la Lazio che sprofonda. L’1-4 finale dell’Olimpico mette le cose in chiaro sotto diversi aspetti. La Roma di Spalletti affonda i cugini con una prestazione all’altezza, anche se rovinata da dieci minuti o poco più di timore.

Un risultato forse troppo largo per quanto visto in campo, con una Lazio però sottotono a lunghi tratti, entrata in partita solo dopo il 2-0 di Dzeko e poi crollata in seguito alla rete di Florenzi. Per i giallorossi una domenica da incorniciare, iniziata nel migliore dei modi grazie all’inatteso scivolone del Napoli a Udine, e proseguita con una vittoria tonda, che con uno stadio pieno avrebbe avuto di certo un altro sapore.

Ad aumentare il peso dei tre punti conquistati nel derby, la sconfitta dell’Inter contro il Torino. Terzo posto ormai blindato e la necessità di guardare su finché sarà possibile, nonostante il Napoli sia una squadra solida e difficile da scavalcare.

Per la Lazio, invece, una delle pagine più brutte di una stagione tanto sfortunata quanto deludente. Il licenziamento di Stefano Pioli, le contestazioni e gli scontri a Formello, l’arrivo di Simone Inzaghi e la partenza immediata a Norcia, dove i giocatori saranno in ritiro punitivo per tutta la settimana. Un club nella bufera. Con tante incognite sul futuro di alcuni big.

Adesso però è tempo di ripartire, cercare di onorare la stagione. Certo il contesto non è l’ideale, ma i tifosi non vogliono più saperne. E intanto c’è una persona che in crisi vuole provare ad emergere e a giocarsi le sue chances. Simone Inzaghi, reduce da ottime annate nel settore giovanile biancoceleste e pronto a guadagnarsi la fiducia di tutti. Non sarà facile, ma più in basso di così non è possibile andare.

Categories
Servizi

RELATED BY