Lazio-Roma, si rinnova il duello

Le ultime sulle probabili formazioni schierate da Pioli e Spalletti

Vuoto o non vuoto, lo Stadio Olimpico di Roma si prepara ad accogliere i due club della Capitale. Domenica pomeriggio va in scena Lazio-Roma, derby di ritorno dell’attuale stagione calcistica. All’andata ebbe la meglio la Roma, capace di aggiudicarsi il match con un 2-0 secco. Di cose ne sono cambiate da allora. I giallorossi hanno un altro allenatore alla guida, i biancocelesti non sono riusciti a trovare la continuità giusta per restare nei piani alti della classifica. Per la Roma la necessità di fare punti per consolidare il terzo posto, per i cugini la speranza di togliersi una bella soddisfazione in quest’ultima parte di campionato.

A Trigoria tiene sempre banco il caso Totti, secondo i rumors disposto addirittura a giocare gratis per un altro anno, anche se dall’America Pallotta fa sapere che le cose non stiano così.

Di sicuro Totti non partirà titolare contro la Lazio. E in panchina con lui dovrebbe esserci anche Edin Dzeko. Nonostante tutto possa ancora succedere, Spalletti sembra orientato a proporre l’ormai classico attacco leggero. Salah, Perotti, El Shaarawy: questo il tridente con cui l’allenatore toscano vorrebbe mettere in crisi la difesa biancoceleste.

Pochi dubbi per quanto riguarda il reparto arretrato. Con Szczesny tra i pali, la linea a quattro vedrà agire Florenzi e Digne sulle corsie laterali e Manolas con Rudiger al centro.

In mezzo al campo resta in dubbio l’impiego di Daniele De Rossi. Spalletti lo farà giocare soltanto se la condizione fisica sarà ottimale. L’alternativa sarebbe Keita. Sicuri del posto Pjanic e Nainggolan.

In casa Lazio Pioli ha l’imbarazzo della scelta solo davanti. In difesa i giocatori sono contati. Nulla da fare per Basta e Milinkovic-Savic, mentre Lulic è squalificato. Davanti a Marchetti, la linea a quattro sarà composta da Patric, Bisevac, Hoedt e Braafheid. Biglia farà da perno a centrocampo. Mentre Candreva, Cataldi, Parolo e Felipe Anderson dovranno dare sostegno all’unica punta. Klose o Matri? Pioli dovrebbe preferire il secondo, rinunciando così all’esperienza del bomber tedesco, il cui impiego potrebbe avvenire a gara in corso. Fischietto affidato all’arbitro Banti.

Categories
Servizi

RELATED BY