Calcio, i piani di Roma e Lazio

Le squadre romane pensano alle future operazioni di mercato durante la sosta

Con lo stop degli impegni per le squadre di club, rumors su possibili mosse di mercato prendono il sopravvento. Nel lungo ponte pasquale, i riflettori si accendono anche su Roma e Lazio, che alla ripresa del campionato saranno di fronte per un derby delicato sul fronte sicurezza. Ma da qui al prossimo 3 aprile si parlerà ancora molto di mercato, che a Trigoria riguarda i calciatori, mentre a Formello tiene conto più della panchina.

Considerando ben salda la posizione di Luciano Spalletti, la Roma comincia a pensare alla rosa del domani. Mentre il futuro del DS Sabatini appare già scritto, in estate ci sarà da fare una bella scrematura. Da una parte bisognerà occuparsi dei vari Iturbe, Doumbia e Ljajic, per cui non è garantito il riscatto. Dall’altra ci sono i tesserati in scadenza: De Sanctis, Lobont, ma soprattutto Francesco Totti, per il quale è tutto in altomare.

La Lazio è ormai orientata a non riconfermare Stefano Pioli, a prescindere da quanto avrà raccolto a fine stagione il tecnico. Mihajlovic è l’obiettivo numero uno, ma il serbo non vuole già dire addio al Milan, e in caso di una vittoria nella finale di Coppa Italia contro la Juventus potrebbe anche guadagnarsi la riconferma. Un profilo come quello di Giampiero Ventura non dispiace: l’allenatore genovese si appresta a dire addio al Torino, quindi da giugno dovrebbe essere libero.

Per quanto riguarda i giocatori, invece, i dubbi sono tanti: Biglia, Candreva, ma anche Klose, ormai ai saluti (si pensa a Van Persie e al Niño Torres come futuri sostituti). E di dubbi al momento ne ha pure Pioli, soprattutto in ottica derby. All’Olimpico i biancocelesti saranno in emergenza per quanto riguarda la difesa. Con molti terzini ai box, si prospetta il ripescaggio di Braafheid e Patric. La Roma invece dovrebbe avere problemi di abbondanza, specialmente in avanti.

Infine il capitolo tifosi: con la protesta contro le barriere, domenica 3 aprile si prevede un Olimpico semivuoto come all’andata. I sostenitori giallorossi sarebbero pronti a darsi appuntamento in via Zabaglia, davanti al vecchio campo Testaccio, per poi dirigersi verso Lungotevere Testaccio. Il match verrebbe seguito da lì.

Categories
Servizi

RELATED BY