Comunali, candidati senza fine

Aumentano i nomi nel centrodestra: si fa avanti anche Antonio Razzi

Avanti un altro, è proprio il caso di dirlo. Mentre nel centrosinistra non sono previsti nuovi stravolgimenti nella corsa al Campidoglio, con Giachetti del PD vincitore delle primarie e gli outsider Marino e Fassina, sull’altro fronte continuano a fioccare candidature.

Il che rischia di creare non pochi problemi in chiave futura, basti pensare alla probabile dispersione di voti. La scorsa settimana è stata scandita dalla discesa in campo di Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, pronta a partecipare nonostante le note condizioni di salute.

Adesso spunta fuori un altro nome. A farsi largo ecco Antonio Razzi, senatore di Forza Italia, personaggio istrionico e bizzarro. Stanco di uno squallido teatrino, Razzi vorrebbe candidarsi al Campidoglio, puntando tutto sui circa 450mila abbruzzesi che risiedono nella Capitale. Con loro non si scherza avverte lui, originario della provincia di Chieti e piuttosto sicuro di ricevere consensi dai conterrai.

Scenari quasi da fantapolitica. Se Berlusconi continua a sostenere Bertolaso, Salvini crede nelle buone chances di vittoria della Meloni. E i due, sempre più in sintonia, sembrano voler indurre il Cavaliere a ritirare la candidatura di Bertolaso. «Spero ci ripensi», aggiunge la Meloni tornando sul tema.

E poi c’è la Raggi, un personaggio che piace più per l’età che non per il contesto da cui viene. Dal canto suo, la candidata grillina dice di sentirsi pronta. Non solo alla battaglia, ma anche a dare un volto nuovo ad una città in grande affanno.

Categories
Servizi

RELATED BY