Europa League, Lazio-Galatasary: scontri a Roma tra tifosi turchi e Polizia

Succede tutto ancora una volta nel cuore della città. Trecento tifosi del Galatasary sbarcano nella Capitale e mettono a dura prova il sistema sicurezza. Erano attesi. Li precedeva la...

Succede tutto ancora una volta nel cuore della città. Trecento tifosi del Galatasary sbarcano nella Capitale e mettono a dura prova il sistema sicurezza. Erano attesi. Li precedeva la fama di tifoseria violenta. Eppure sono arrivati e hanno messo a soqquadro il centro di Roma. Hanno acceso petardi, lanciato bombe carta, creato confusione e disordine. Piazza del Popolo e dintorni paralizzati.Il tutto per un appuntamento sportivo, il match di Europa League tra Lazio e Galatasary. Le ore che precedono la partita sono frenetiche. Scortati dalle forze dell’ordine i tifosi ospiti raggiungono in corteo piazza delle Canestre, a Villa Borghese, luogo di raccolta indicato dalla Questura. Ed è caos. I supporters turchi tentano di aggirare il cordone degli agenti. L’esplosione di un petardo danneggia la vettura di un bus, ferendo l’autista. Tafferugli invece nella notte a Ponte Milvio tra i sostenitori delle due squadre. Due tifosi sono rimasti accoltellati: un 19enne italiano e un 23enne turco. Due i fan del Galatasary arrestati anche per il possesso di droga. 5 in totale i tifosi ospiti sottoposti al Daspo. La Questura, tramite il Ministero dell’Interno, al termine di una giornata infuocata, ha mostrato le proprie rimostranze alla Uefa rea di non assumere provvedimenti nei confronti di una tifoseria che si è, in molti paesi europei, ripetutamente macchiata di violenze ed illegalità. Per la cronaca sul campo la Lazio vince 3-1 e passa agli ottavi di finale di Europa League.

 

Categories
Servizi

RELATED BY