Comunali a Roma tra polemiche e gaffe, Bernabei ritira la sua candidatura

di Cristina Autore

Guido Bertolaso non molla e ormai sogna il Campidoglio. Non sono bastate le polemiche e il rifiuto di Salvini ad allontanare l’ex capo della Protezione civile dall’ambita poltrona da primo cittadino a Roma.

Ma a remare contro “l’uomo dell’emergenze” ora si è aggiunta un’intera popolazione: gli aquilani, vittime del terremoto del 2009. “Non me ne vogliano gli aquilani, ma Roma è una città terremotata, bombardata, in cui si vive con difficoltà” – aveva detto. Sono bastate queste parole, pronunciate a 40 giorni da 7° anniversario del sisma che ha devastato il capoluogo abruzzese a mettere al centro della bufera l’ex braccio destro del governo Berlusconi. “Cari romani, con questa lettera vorremo cercare di raccontarvi brevemente tutti i danni, le speculazioni e le ingiustizie che ha causato Guido Bertolaso sul nostro territorio” – hanno scritto.

A un centrodestra ancora in stato confusionale risponde il Pd con una campagna elettorale alle primarie iniziata ormai da due settimane. Ospitate, interviste, dichiarazioni, con Giachetti e Morassut in pole position per la vittoria del prossimo 6 Marzo, giorno in cui i romani (maggiori di 16 anni) potranno esprimere la loro preferenza. Solo allora si capirà il reale peso del partito democratico uscito con le ossa rotte dall’amministrazione Marino e dal commissariamento di Mafia Capitale.

Nei prossimi giorni gli iscritti al Movimento 5 Stelle sceglieranno il loro candidato tra i cinque più votati al primo turno delle cosiddette “comunarie” del M5S. Tre sono ex consiglieri comunali e due consiglieri di municipio. Ritirata la candidatura della studentessa Annalisa Bernanei, restano favoriti alla vittoria Virginia Raggi e Marcello De Vito.

Categories
Servizi

RELATED BY