Galatasaray e Frosinone, doppia trasferta per la Lazio

I biancocelesti si rituffano in Europa League, domenica la sfida al Matusa

Due match ravvicinati e di fondamentale importanza. Due opportunità per trovare serenità e motivazioni, quelle che permetterebbero di onorare al meglio una stagione considerata da molti già finita. Che il clima non sia dei migliori in casa Lazio è sotto gli occhi di tutti, ma guai a mettersi l’anima in pace e pensare già al prossimo anno. Se in campionato appare difficile raggiungere almeno la sesta posizione, l’Europa League di quest’anno deve restare un obiettivo concreto. Di sicuro vale la pena crederci e tentare di andare avanti il più possibile.

La squadra di Pioli si appresta ad affrontare i turchi del Galatasaray per quella che sarà la gara di andata dei sedicesimi di finale del torneo. Gara indubbiamente complicata, già faticosa di suo vista la lunghezza del viaggio e il tifo rovente dei padroni di casa che i biancolesti troveranno a Istanbul.

Probabilmente il tecnico laziale punterà su un 4-3-3, con l’obiettivo di rendere molto solido il centrocampo. Davanti a Marchetti agiranno Konko e Lulic sugli esterni con Mauricio e Hoedt al centro. Sulla mediana ci saranno invece Parolo, Biglia e Milinkovic-Savic, mentre è in avanti che i dubbi sono maggiori. Se Matri è in vantaggio per il ruolo di punta centrale, sarà ballottaggio a destra, dove Candreva e Felipe Anderson si contendono una maglia. A sinistra via libera invece per Keita salvo ripensamenti dell’ultima ora.

Una volta archiviata la partita di coppa, si penserà poi al Frosinone. Quella al Matusa sarà un’altra gara da prendere con le molle. Considerando il fatto che non sia semplice espugnare la tana dei canarini, c’è poi da registrare l’ottimo stato di forma dei ragazzi di Stellone, fino a qualche settimana fa con un piede in Serie B, e ora tornati prepotentemente alla caccia delle genovesi. Match apertissimo a qualsiasi risultato, con i biglietti già in vendita per gli ospiti e prime ipotesi di undici titotale da ambedue le parti, ma adesso una cosa per volta e sotto con il Galatasaray.

Categories
News

RELATED BY