Il giorno del ricordo per le vittime delle Foibe

di Cristina Autore

Fratelli e sorelle costretti ad abbandonare l’Italia, oltre 3mila deportati tra l’Istria e la Dalmazia, cacciati via dal proprio paese nel secondo dopoguerra.

Oggi nella Giornata del Ricordo si celebrano le vittime delle Foibe. Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Commissario straordinario di Roma Tronca hanno deposto una corona d’alloro all’Altare della Patria per non dimenticare il tragico eccidio dei nostri connazionali.

Alla cerimonia erano presenti tanti esuli Giuliano-Dalmata e gli studenti del liceo pascal di Roma.

Grande la commozione e la vicinanza alle vittime e ai sopravvissuti di una delle pagine più buie della storia.

Tra il 1943 e il 1947, furono oltre 10mila le persone gettate, vive o morte, nelle cosiddette foibe: grandi cavità naturali che divennero tombe per queste popolazioni.

Barbarie perpetrate dalla Jugoslavia comunista di Tito in nome di una pulizia etnica che doveva annientare la presenza italiana in Dalmazia.

Categories
News

RELATED BY