“Premio Scriviamoci 2016” per i giovani chi si proiettano al futuro

di Cristina Autore

Non esiste vascello più veloce di un libro per portarci in terre lontane”. Scriveva Emily Dickinson paragonando la scrittura a una nave del pensiero capace di trascinare chiunque in un’altra dimensione.

L’invito ad immaginare e ad impugnare le proprie penne è rivolto agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia: futuri scrittori del domani.

Nell’Aula Magna del liceo classico Visconti di Roma è Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo a esortare gli studenti a mettersi alla prova nella scrittura, che può diventare passione o rivelarsi un talento attraverso il “Premio Scriviamoci 2016.”

Il concorso, giunto alla sua seconda edizione, è promosso dal Centro per il libro e la lettura e sostenuto della SIAE.

I migliori racconti saranno pubblicati e la premiazione avverrà nell’ambito del Premio strega.

Vent’anni nel 2020 come sei e come sarai”, il titolo del bando di quest’anno. I ragazzi sono invitati a raccontarsi tra l’oggi e il domani attraverso escursus storici, riflessioni e grande fantasia. Il Ministro Franceschini ha ribadito l’importanza della lettura e la salvaguardia del settore dell’editoria.

Categories
Servizi

RELATED BY